Pubblicato il

Tendenze del design dei giardini 2019

MDF esterno

La primavera è quasi arrivata ed è il periodo dell'anno in cui si inizia a pensare al giardino. La Society of Garden designers condivide le sue previsioni sulle principali tendenze del giardino per il 2019.

 

Il giardinaggio in relazione ai cambiamenti climatici

Giardinaggio per un clima che cambia è destinata a diventare una tendenza chiave nel 2019. Sue Townsend crea giardini ecologici per far fronte alle condizioni climatiche estreme che hanno colpito il Regno Unito di recente. Consiglia di coltivare le piante giuste per le condizioni di ogni giardino, di immagazzinare l'acqua e di raccogliere l'acqua in eccesso per dissiparla attraverso il terreno.

giardino del cambiamento climatico
Natalia Odescalch

 

Piante da appartamento e piante pensili

Le piante scultoree e architettoniche domineranno nel 2019. Joe Perkins MSGD afferma che "il continuo aumento di popolarità delle piante d'appartamento si sta traducendo all'esterno con piante in stile esotico con foglie e steli architettonici che fanno dichiarazioni audaci dentro e fuori". Joe prevede anche che vedremo più piante sospese nei nostri giardini. Non i tradizionali cesti sospesi, ma piante con fogliame, colore e consistenza che possono essere utilizzate come accessori in aggiunta a vasi e fioriere.

Piante da appartamento
Giardini di Joe Perkins MSGD. Credito fotografico: Natalia Odescalch

 

L'interno incontra l'esterno

Sia Darren Hawkes che Barbara Samitier pensano che un approccio colorato agli interni si insinuerà nel giardino nel 2019. Hawkes prevede l'arrivo di stampe audaci, colori contrastanti e piante a foglia larga, consigliando di "portare il kitsch in giardino" introducendo piante da aiuola in fioriere dai colori vivaci o lasciando che le Dalie Pompon siano al centro della scena.

Nel frattempo, Barbara Samitier prevede che i materiali industriali e di recupero e le piastrelle encaustiche saranno sempre più utilizzati nei giardini urbani.

soggiorno all'interno e all'esterno
Giardino di Barbara Samitier MSGD

 

Luoghi di ritrovo per adolescenti

Karen Rogers ritiene che la crescente domanda di luoghi di ritrovo per adolescenti in giardino acquisterà slancio nel 2019. La Rogers incorpora nei suoi progetti edifici da giardino appartati o aree di soggiorno separate con focolari o caminetti all'aperto. Dice: "Questi spazi richiedono una schermatura intelligente dai vicini, una buona illuminazione e una vegetazione che assorba il più possibile il rumore".

Selvaggio e sciolto

La natura sarà protagonista nel 2019 Louise Harrison-Holland di Blue Tulip Garden Design. Vedremo un continuo sostegno ai corridoi per la fauna selvatica nel paesaggio in generale: "Il passaggio a uno stile di progettazione dei giardini un po' più sciolto e selvaggio contribuirà a sostenere questa iniziativa". Prevede che l'anno prossimo le siepi diventeranno la scelta numero uno per i confini dei giardini.

impianto selvaggio e sciolto
Giardini di Louise Harrison-Holland MSGD

 

Colore: 

Colore caldo e vibrante

Secondo Sue Townsend, nel 2019 i colori gioiello faranno il loro ritorno nei nostri giardini. Townsend prevede colori vibranti e caldi abbinati a viola e blu afosi, mentre Barbara Samitier prevede un allontanamento dalla tavolozza dei colori blu e rosa a favore di tonalità arancioni e gialle.

Jon Sims prevede che l'ascesa del gres porcellanato nella progettazione di giardini porterà la domanda di colore per interni all'esterno. La pietra replica sarà sostituita da materiali duri per il paesaggio con colori e motivi più audaci.

Per un giardino che faccia pensare al lusso, Joe Perkins consiglia di abbinare il rosso e il viola ai grigi e ai blu-grigi del fogliame delle piante. Anche lui ha notato una tendenza degli appassionati di giardinaggio più giovani che cercano di arredare il loro spazio esterno come farebbero con una stanza interna, utilizzando accessori o mobili dai colori vivaci. Joe avverte che la semplicità e la ripetizione sono la chiave del successo.

dalie in grassetto
Dalie a pompon di Darren Hawkes

 

Materiali per il paesaggio:

Pavimentazione folle

Si prevede che la pavimentazione folle, i legni carbonizzati e i muri di gabbioni domineranno nel 2019. Sue Townsend afferma: "Stanno tornando in auge le pavimentazioni folli e i gradini che utilizzano grandi lastre irregolari - più grandi sono, meglio è -". Townsend prevede una continua popolarità della pavimentazione in gres porcellanato, che assomiglia alla pietra vera e propria ma ha una qualità antiscivolo.

Pareti di tronchi e metalli multipli

Barbara Samitier confessa di essere ossessionata dalle pareti di tronchi: "Possono fungere da parete caratteristica, da confine o da schermo, fornendo al contempo un habitat necessario per gli insetti e per un'ampia gamma di animali selvatici". Prevede anche che vedremo più metallo in giardino, perché "è un materiale così versatile che si presta a tante applicazioni".

Samitier progetta archi e pergole in metallo per molti dei suoi progetti attuali. Nei suoi giardini ha incorporato passerelle metalliche, acciaio inox a specchio e acciaio Corten perforato per le pareti e i tetti delle pergole.

parete di tronchi
Giardino di Barbara Samitier MSGD

 

Pareti di gabbioni

Sia Louise Harrison-Holland che Barbara Samitier stanno introducendo un maggior numero di muri e strutture in stile gabbione nei loro progetti di giardini. Louise prevede che nel 2019 la pietra sarà utilizzata in modo meno strutturato. Dice: "Ho notato un allontanamento dal modernismo spinto verso uno stile che conserva ancora una forte geometria, ma è mitigato da una scelta di materiali in toni più morbidi".

MDF esterno

Quest'anno, nei giardini, si vedranno più rivestimenti in legno carbonizzato. Jon Sims sperimenta lo Shou-Sugi-Ban e introduce nei suoi progetti anche il cemento grezzo rivestito di persiane. Prevede un maggiore utilizzo dell'MDF per esterni nei giardini, in quanto offre numerose opzioni in termini di colore e forma. È anche resistente.

MDF esterno
John Simms

 

Piantagione:

Prati selvatici e perenni 

Molti progettisti hanno sperimentato i prati di fiori selvatici e perenni nel 2018 e questa tendenza è destinata a continuare nel nuovo anno. La buona notizia è che non c'è bisogno di un grande appezzamento per incorporarne uno nel vostro giardino.

Sue Townsend spiega: "Mi è piaciuto molto creare prati di piccole e medie dimensioni in molti dei giardini che ho progettato quest'anno. L'impresa più emozionante è stata la semina del mio primo prato di perenni. Tra qualche anno, offrirà interesse da aprile a novembre inoltrato, con una manutenzione relativamente ridotta".

impianto di piante perenni
Piantagione a cura di Sue Townsend MSGD

 

Louise Harrison-Holland fa eco a questo sentimento: "Uno stile più selvaggio è stato favorito dall'uso crescente di prati di fiori selvatici istantanei. Vedo che i progettisti cercano di ricreare questo aspetto con un mix di piante erbacee perenni ed erbe che hanno una struttura più permanente, aiutati dall'uso crescente di arbusti nelle bordure".

Per maggiori informazioni sulla Society of Garden Designers e sui suoi membri, date un'occhiata al sito SGD sito web.